Posts Tagged ‘libro’


Il caso  e le cose … Non so se succede anche ad altri, non so se sia un modo di vedere solo certi eventi, non so se sia sensibilità, non so se sia magia, intuizione … eppure tutto gira, torna sullo stesso punto.

 Il mio racconto sull’adozione,  la certezza di essere incinta che arriva in quel luogo, in quel momento, la commozione e la tristezza davanti ad un canto così profondo, parole forti e profonde. Pensavo fosse solo una visita in un Museo coincisa in un momento particoalre della mia vita ….

Ed invece, il cataclisma che è partito da marzo in avanti, la perdita del bambino, la tristezza e la solitudine, la consapevolezza di doverne uscire da sola, l’aver perso un pezzo di vita solamente per non esser presente, ed invece … dopo 3 mesi dall’aborto, oggi, scopro che non è una coincidenza.

Ho deciso di chiamare un numero su un depliant dopo un paio di mail andate a vuoto… ed ecco che d’altra parte mi risponde una donna che condivide la mia stessa passione. Mi conosce – io non mi ricord?!? – conosce la mia famiglia, è disponibile ad aprirmi gli archivi del Museo e a farmi visitare tutto quello  che voglio….

Nel frattempo arrivo in Corso Magenta e mi fermo davanti alla palazzina dei martinitt … quando son passata da lì la prima volta, 2 anni fa, ho sentito che quella zona mi dava calma, avrei fatto di tutto per entrare in uno di quei palazzi e sentire le storie che nascondavano. E’ difficile spiegare a parole, ma è come se fossi già stata lì ed avessi lasciato qualcosa in sospeso, qualcosa da finire, da compiere.

Quindi partirò con il mio 3° libro, con la certezza che sarà doloroso, ma vivo. Si compone dentro di me senza che io voglia, devo indicargli solamente la va d’uscita.

Ci sono cose …

Annunci

La serata è stata perfetta. Si è incastrato tutto alla perferzione.

Il mio racconto ha preso vita, indipendetemente da me,  ed ha varcato spazi che nemmeno immaginavo.

Le mie parole hanno dato voce alle emozioni di tante persone diverse, ciascuna con le proprie motivazioni personali, e non pensavo di esser capace di far tanto.

Avevo proprio bisogno di vincere. Mi sento rinascere ad ogni complimento, ad ogni attestazione d’affetto, ad ogni segnale positivo che arriva.

Ho trascurato il blog e mi  dispiace, spero di rifarmi nel we…