Una di quelle mattine un po’ così …


Uno di quei giorni dove tutto sembra uguale, ma proprio tutto. E’ ti sembra che l’inquietudine sia evidente, tanto da costringerti a fare anche un po’ finta. Perchè se qualcuno chiede, è ancora peggio. Non perchè io non voglia rispondere, ma nel frattempo che organizzo le parole, mi trovo già inondata di altre parole, di racconti che non volevo sentire, di risposte che seguono domande non fatte. Le cose degli altri sono sempre più importante delle mie! Ed ascolto, che altro potrei fare.
picasso8Uno di quei giorni dove vorrei poter parlare un paio d’ore di filato … ma siccome farlo da sola non è salutare, mi limiterò ad invertarmi qualcosa da fare e a commentarlo tra me e me …
Oggi vado a scoprire un altro pezzettino di Milano. Questa città non finisce mai di stupirmi, peccato per chi si lascia imbrogliare solamente da uno sguardo distratto, si perde tanto. Anche una città richiede attenzioni ed ascolto … e si concede solamente a chi glielo offre.

Annunci



    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: