Dalla lettera di San Paolo apostolo….


Domenica piovosa e buia. Il bimbo si sveglia in preda ad agitazione: e non so cosa fare … che noia … sempre le stesse cose … ecc.ecc. Finalmente alle 10.00 se ne esce e va a messa. Torna verso le 12.30 dopo aver giocato con i suoi amichetti.

A tavola è silenzioso. Strano, non è da lui. Gli chiedo chi c’era, che giochi hanno fatto.- Il solito, risponde.

Gli chiedo a messa cosa ha detto il Don. Mi risponde boh. Poi si accende in viso e dice:

Mi ricordo, mi ricordo. Il Don ha commentato una lettura così: Dalla Lettera di San Paolo apostolo ai Corinzi: San Paolo disse: -Guagliù non ce’ scassate o’ cazzo. E se n’è andò.

Ci guardiamo e scoppiamo a ridere. Mio marito si stava strangolando con gli gnocchi. Lo guardo e gli voglio tanto bene  al mio bambino e sono assolutamente felice che gli stia venedo un forte spirito "critico" , un po’ volgare ma critico.

Annunci

  1. precaria

    ahahahaha grande…




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: