In cerca di consigli


Bella giornata oggi a Milano, Sole ed aria dolce, quasi quasi si intravede primavera. Inverno strano, questo.

Domani mattina vado in biblioteca, se qualcuno ha qualche dritta da darmi su qualche bel libro, è molto ben accetta.

Domenica ho a pranzo una coppia di amici, anche se c’è qualche dritta su qualcosa di speciale, e semplice, da preparare, è molto ben accetta.

P.S. oggi sono in cerca di consigli

Annunci

  1. ho da poco finito di leggere Gomorra, ma tu l’hai già letto.
    potresti provare con Cecità di J. Saramago.
    buon weekend.

  2. Sulle ricette mi astengo, io fossi in te mi asterrei anche su Cecità di Saramago, che è veramente bello ma inquietante. Però ti consiglierei un altro libro inquietante ma bellissimo, che secondo me è da non perdere che è “Molto forte incredibilmente vicino” di Johnatan Safran Foer

  3. sarò ripetitiva,
    ma ripropongo “Partenopeo in esilio” di Pazzaglia.
    qualunque sia la tua scelta, buon fine settimana tra i libri!
    (http://leucosia.blog.kataweb.it/leucosia/2007/01/partenopeo_in_e.html)

  4. non l’ho ancora letto, ma per Natale ho ricevuto un libro d Terzani, ne parlano tutti benissimo: un indovino mi disse.
    Per la cena? quiche lorraine sembra difficile ma e’ facilissima: pasta sfoglia della buitoni, la metti nella teglia, ci butti dentro quello che hai in frigo (puo’ essere prosciutto e formaggio, oppure spinaci e ricotta, o carote e zucchine…) poi unisci due uova (intere) un cucchiaio di farina, due di reggiano grattuggiato, sale ,pepe, noce moscata. Chiudi la teglia con un altro disco di pasta sfoglia, pennelli il tutto con un rosso d’uovo, bucherelli con la forchetta e metti in forno a 160° per mezz’ora.
    e buon appetito! (empi di preparazione 10 minuti e 30 di cottura)

  5. m’e’ rimasta in forno una T… tempi di preparazione… e non empi di preparazione!

  6. GC

    Se piace lo speziato: verdure al curry e pilaf ai pistacchi

    Per le verdure: verdure miste circa 200 gr a testa già pulite (zucchine, carote, patate, fagiolini, piselli, spinaci, verza… quello che c’è in casa e vanno bene anche le verdure surgelate), mezza cipolla o un cucchiaio abbondante di cipolla tritata surgelata, un cucchiaio di curry in polvere, un cucchiaio di semi di senape, sale, olio extravergine
    Per il riso: due bicchieri di riso, una manciatona di pistacchi sgusciati, cipolla tritata, sale, un pizzico di paprica, olio extravergine
    Lavate, pulite e tagliate a tocchi tutte le verdure. Intanto rosolate in 3 cucchiai di olio la cipolla con il curry e la senape, unite le verdure, salate, coprite e fate cuocere a fuoco lento, mescolando ogni tanto (ma nemmeno troppo spesso). In una mezz’ora saranno pronte (eventualmente unite un filino di acqua).
    Intanto preparate il riso. Rosolate la cipolla e i pistacchi con 2 cucchiai di olio, unite il riso e fatelo tostare, salate, unite la paprica, versate due bicchieri di acqua fredda, fate prendere il bollore, coprite, abbassate al massimo la fiamma e fate cuocere per il tempo di cottura del riso senza mai aprire il coperchio. Una volta cotto sgranate il riso con una forchetta e servitelo con le verdure.

  7. satin

    “Un indovino mi disse” che ti propone eiffel è molto bello, inoltre ti consiglio “suite parigina” di Irene Nemirovsky che credo possa piacerti.

  8. elena

    sì, però la gita in biblioteca sarà ormai terminata, così come il pranzo domenicale con gli amici: che cosa hai scelto, sia come lettura che come menu? perché non ci dai notizie? Sarai mica rimasta avvelenata dal pilaf di GF?

  9. elena

    che poi era GC, ma stamattina ho le dita che se ne vanno per i fatti loro!

  10. GC

    Ti perdono, curry mia

    G

  11. Pennette lisce o bavette ai gamberi e zucchine: circa un etto di gamberi e zucchine a persona. Togli zampette, code e teste e le fai bollire in un pentolino una ventina di minuti con poca acqua schiacciandole e maltrattandole un po’ fino ad ottenere un guazzetto sul fondo del pentolino. Togli la corazza ai gamberi e mettila da parte. In una padella larga fai rosolare appena un bel ciuffo di soli gambi di prezzemolo tritato fino, con del peperoncino fresco a seconda dei palati, e le zucchine tagliate a cubetti piccoli. Aggiungi, sempre a seconda dei palati, aglio tritato e fai evaporare l’acqua delle zucchine. Quando le zucchine sono appassite buttaci sopra i gamberi e un po’ di foglie di prezzemolo tritato. Dopo due o tre minuti aggiungi il guazzetto, che però non deve affogare le zucchine e i gamberi, e fai scottare per altri due o tre minuti. La cottura dei gamberi in totale non dovrebbe suberare i 6-7 minuti. Scola la pasta al dente e gettala nella padella e ripassala per un minuto. Servire ben caldo e guarnire con alcune foglie di prezzemolo fresco per il piacere della vista. Non serve sale. Se azzecchi i tempi fai un figurone anche con un cuoco bravo!!! La ricetta è mia. Bye bye, by duccio




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: