Seno e contenitore


Oggi prelevo dei contanti al bancomat. Credo di schiacciare un tasto ma ne pigio un altro e vengono fuori 210 Euro. Sono un po’ imbarazzata, non voglio girare con tutti questi contanti, caspita se mi scippano la borsa mi fanno un danno, oltre all’inequvocabile tentazione che rappresentano, come se mi chiamassero e dicessero: Spendimi, spendimi, spendimi….

Allora indecisa, faccio un gesto che avevo dimenticato: Me li metto nel reggiseno.Proseguo poi come se nulla fosse. 

Avevo dimenticato la funzione del reggiseno come portamonete. Mia nonna aveva adirittura un fazzoletto che annodava a mo’ di borsellino dove teneva depositati i contanti. Quando andavamo a Napoli a fare spese, lei come se nulla fosse, estraeva il fazzoletto, pagava, raccoglieva il resto e lo rimetteva al suo posto più sicuro che mai.

Si lo so che fa’ molto rurale, però a me quel gesto mi sembrava anche sexy nella sua rusticità, oltre che assolutamente comodo in un’era senza moneta automatica. 

Di tanto in tanto, lo uso anch’io.

Annunci

  1. quando scrivi di tua nonna, racconti anche la mia.. sarà la malattia, le origini o i soldi nel reggiseno, non lo so, però ogni volta mi commuovo. buona giornata

  2. gaila54

    Credo che fosse “fisiologico” per le nonne portare i soldi nel reggiseno… qualche volta l’ho fatto anch’io, quando ero mooolto più giovane e le “tesserine” erano un privilegio di pochi, se dovevo fare lunghi viaggi in treno ricorrevo alla “cassaforte” della nonna!
    Buonagiornata: ;-))

  3. una mia insegnante era dotata di un seno prosperoso e usava il reggiseno non solo come portafoglio: dentro ci metteva anche il fazzoletto!
    mi hai fatto ricordare di come trafficava in classe alla ricerca delle sue cose!
    che tipo che era!
    ciao clio, buona giornata!

  4. notevole il contrasto, no? Un’epoca di capelli raccolti, sottovesti e prima notte di matrimonio e poi…. si mettevano le mani dentro al reggiseno sulla pubblica piazza.
    🙂

  5. gaila54

    Xnon, mi ci vedo proprio al supermercato, alla cassa, mentre facendolo passare dalle maniche (ogni donna sa quanto sia complicato) tolgo il reggiseno e ci metto la spesa, tra gli insulti di chi sta in coda.. ;-))

  6. Sempre più fine che mettersi i soldi nelle mutande, no? ^___^

  7. Xnon

    Ciao gaila54,

    a parte che l’idea di base da parte della societa’ che ha prodotto il reggiseno e’ solo quella di avere un po’ di eco sui giornali, non credo sara’ questa l’invenzione del secolo … ma dovresti levarti il reggiseno proprio quando sei in coda e magari e’ il tuo turno? Potresti sfilartelo anche in una corsia poco affollata di un supermercato, in una toilette o altrove …

  8. gaila54

    …e va bè… se mi devo organizzare così credo che mi convenga continuare con i sacchetti… la peculiarità dovrebbe stare nell’immediatezza in caso di bisogno! (chi porta la 2a con quanti reggiseni deve andare alla cassa?).
    Ciao. ;-)))

  9. io li metto nelle scarpe! sai com’e’… puo’ sempre capitare una mano nel reggiseno… ma le scarpe te le togli quasi sempre da sola! eheheh ! 😉 ciao cliooooooooooooooo smack!

  10. Bellissimo! Le usanze di una volta…

    Ciao Clio, sono tornato a trovarti. Ciao.




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: