Ma si può essere più intelligenti di così?


Piove stamattina a Milano. Prendo il metrò e mi siedo, pronta a leggere il mio bel giornale. Due o tre fermate il posto alla mia dx si libera. Si siede un ragazzo che abita nel mio palazzo che è in vena di chiacchere. Non che abbia voglia, ho da leggere io, ma purtroppo la buona educazione mi impone di essere cortese.

Solite cose, tempo, lavoro, problemi di condominio. Poi faccio l’errore di chiedere come sta sua moglie incinta di 6 mesi? Un fiume di parole mi si versa contro.

Si vede che è già nella parte del neopapà e ne è felicissimo. Anzi di più… è già entrato nel pieno della malattia Il MIO BAMBINO FA QUESTO …. IL MIO  BAMBINO FA QUELLO, senza che sia neanche ancora nato.

Mi fa: "Ma sai che è così intelligente che se io o la mamma mettiamo la mano sulla pancia si muove, se la mette qualcuno altro no." Ho sorriso intenerita, e che potevo fare!!!!

Mi ha parlato anche del peso, già assolutamente ragguardevole del bimbo, della data del parto anticipata di 3 giorni, dell’allattamento, del calo fisiologico.

Ho ascoltato tutto e di tanto in tanto annuivo. Quando è sceso, ho fatto un respiro di sollievo e mi sono imposta di ricordare di schivarlo per i prossimi 10 anni, fintanto che non sarà guarito.

Annunci

  1. vida

    Adoro la tua dissacrante auto-ironia!!
    baci e buona giornata

  2. grazie vida, ma tu non hai un blog?

  3. vida

    no.
    non mi piace.
    io sono intimista e mi vergogno.

  4. a volte funziona “o scusa devo scendere alla prossima fermata/stazione per una commissione” poi aspettare il bus/treno dopo e riprendere la lettura.

  5. Pare non si guarisca.

    E intanto sono contornata da amici/parenti/altro che, perfettamente armonizzati un un coro polifonico, affermano stupiti (ma assolutamente soddisfatti!!):
    “Ma sai che quando vedevo gli altri dire e fare tutte ‘ste moine per i figli, rincoglionirsi, parlare solo di loro io non capivo, non credevo e non volevo… Ma poi… nasce il tuo…allora capisci”.

    Aspetto che capiti a me. Vediamo se faccio la terza sopra o quella sotto (il famoso controcanto in Chiesa! ;-> )

  6. Credo che sia una questione di situazioni, non tanto il ruolo di padre: finchè è incinta la moglie o il bimbo è piccolo, è buona norma parlarne. E’ un ottimo argomento per essere al centro della conversazione. Poi diventa più difficile. Un po’ come quando i miei amici erano militari: parlavano per ore e ore solo di sciocchezze combinate in caserma e cose legate al servizio. Tempo un anno dopo, nessuno ha più nominato nulla riguardante il milite.
    Tu resisti e vedrai che passerà…




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: