LA CASA DEL MULINO BIANCO NON ESISTE


Mi spiace dirlo, la prima che ci è rimasta male sono io, ma la dolce famigliola così come ce la fanno vedre purtroppo non c’è, anzi non c’è mai stata.

La vita giornaliera ha altri ritmi, altre problematiche di quelle della Brioshe. La convivenza talvolta è un po’ più dura di quello che s’immagina, e la fretta e i conti che non tornano mai ecc.ecc.ecc. ben diverso dalle FETTE sempre buone e nutrienti ( peraltro fanno pure ingrassare).

Non me ne vogliate amici blogger se ho messo nero su bianco questa dura realtà ma dopo alcune risposte al mio p0st precedente mi sembrava doveroso.

In ultimo un piccolo consiglio: per accettare la realtà, di tanto in tanto, uso ironia e autoironia, e posso assicurare che serve.

Annunci

  1. Bhè dai Clio, la vita familiare non sarà come quella del Mulino Bianco, tutti sorridenti e freschi, ma non è neanche così male. Io ho moglie e tre figli e siamo più o meno sempre contenti. I conti…è vero quelli non tornano mai!

  2. Penso che i blog siano molto suscettibili alle maleinterpretazioni, per il semplice fatto che chi scrive spesso lo fa per se. Non so come spiegarmi, è come se tu scrivendo dessi una “intonazione”, che può dare un’accezione ironica, che chi legge non coglie. Io penso di aver colto il senso del post del mal di gola, e continuo a pensare che i maschi (detta così, come alle elementari, dove ci so divideva tra maschi e femmine) che hanno risposto così acidi hanno rosicato perchè hanno la coda di paglia perchè anche loro sono sul letto di morte per un mal di gola. E poi meno male che non esiste la casa del mulino bianco, mi sembravano tutti dei potenziali serial killer!!!

  3. Per Zorba, certo che la vita familiare è bellissima, ci sono momenti molto lieti e tranquilli ma corrispondono anche cose un po’ pesanti di tanto in tanto. Tutto qua, volevo dire solo questo.
    Per Clara, credo che ci siamo intesi. All’idea dei serial killer non avevo mai pensato, però effettivamente…..
    Clio

  4. Boh

    La famiglia Mulino Bianco non esiste, per fortuna non esiste… sarebbe una vita noiosa, piatta, insignificante. Anche le famiglie vecchio stampo non hanno mai vissuto come la famiglia Mulino Bianco nonostante i ritmi indubbiamente meno frenetici.
    La famiglia Mulino Bianco è un modello inesistente e perdente sin dal principio, è un farsa dietro alla quale si nascondono ombre ben più dense che dietro alle famiglie normali.
    Boh

  5. agatha

    Assolutamente d’accordo…..anzi colgo l’occasione anche per dire che pure quelli che non studiano, hanno la quinta elementare e vanno al CEPU si laureano in 20 giorni e quando spediscono curricula c’è la fila per assumerli……..mi sembrano un pò FINTI!!!

  6. Quelli del Cepu non mi hanno neanche mai convinto, per il mulino bianco devo dire che per qualche frazione di secondo mi era sembrato bello crederci.
    Clio

  7. al-dy

    sono con te, non ti dico a me che hanno detto solo perchè sostenevo che è più salutare dormire in un letto singolo, lontano dal russare del coniuge…

  8. beh… io invece credo ancora che esista la famiglia del mulino bianco! ecco! E visto che siamo già alla fine di settembre ora inizierò anche a preparare la letterina per Babbo Natale!… e non ditemi che non esiste neanche lui!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    🙂 bacioni a tutte/i

  9. scusa clio se uso il tuo blog per fare un saluto SPECIALISSIMO A AL-DY! 😉
    “fatti sentire! scrivi!!! baci baci!!!”

  10. vida

    io sono terrorizzata dall’ idea della famiglia e relativa vita di coppia.
    Altro che pubblicita, a me neanche con il valium mi ci convincono che quella e’ realta..
    forse perche’ ne ho una vera sulle spalle e so che quando non c’ e’ comunicazione(OK SO CHE E’ UNA GRAN BANALITA),MANCA TUTTO.
    L’ AMORE PUO’ anche esistere, ma siamo umani che abbiamo bisogno di gesti dimostrativi o anche solo di accenni, e di qualche parole…ma ,oggi, mi sembra di essere tornati indietro.
    se da una parte in tv c’e’ questa grande risalto ai sentimenti, nella vita vera mi pare ci siam una sorta di pudore reale ad ammettere cosa si prova….si tace, si tace..poi tac d’ improvviso si scoppia….come facevano i miei nonni..i cui gesti d’ira ancora non riesco a capirli, a me pareva che quando si piacchiassero provassero quasi un morboso piacere…bof, poi non so, a me pare di vivere nel mondo die sentimenti artificiali.
    Simao tutti belli, carini , simpatici civili,poi,sotto sotto..e ‘ come se le prime impressioni non bastassero piu……c’ e’ un’ alito di finta educazione-tanto-per-far-finta-di -essere-civili-.
    p.s.scusa dolce clio, e’ uno sfogo ante pausa pranzo!

  11. Xnon

    Non vorrei fare il bastian-contrario, ma la casa del mulino bianco esiste. Molti pensano sia un “luogo fisico”, un bene materiale. Invece e’ qualcosa di diverso: e’ l’applicazione, nella vita quotidiana, tutti i giorni, di particolari valori. Non sempre e’ facile rispettarli, a volte richiedono sacrificio, impegno, pazienza. Tanta pazienza.

    Il fatto e’ che questo impegno non e’ alla portata di tutti (non mi riferisco certamente a Clio, sia chiaro).

    Provo a ragionare su un altro piano parallelo, cosi’ da non accanirci sullo specifico. Superman (o i supereroi) esiste. Certo, non ce ne sono moltissimi, ma esistono. Sono coloro che nella vita, quotidianamente, si rifanno a certi valori: l’onesta’, l’altruismo, la difesa dei piu’ deboli. Sono quelli che non accettano compromessi o bustarelle e che hanno una morale ferrea. Sono quelli che la notte non dormono non perche’ hanno la coscienza sporca, ma perche’ si interrogano su come fare per aiutare gli altri.

    Ebbene, sia la famiglia del mulino bianco, sia i supereroi, sono 2 specie in estinzione. La prima subisce le pressioni psicologiche dei messaggi sociali, dove divorzio, amanti (e sesso improprio con quest’ultima nella Casa Bianca) sono un diritto innegabile ad ogni cittadino. Piuttosto che lottare per quei principi, il marito o la moglie della casa del mulino al supermercato finisce per comprare, insieme con lo spazzolino ammortizzato e il plasma 42″ 840×452 pixel anche il divorzio (col caroeuro l’amante sta diventando un lusso). Idem, superman ora deve affrontare l’ira delle persone che difende, e cosi’ Rossi che difende i tifosi presi in giro allo stadio e’ aggredito mentre i Moggi e gli Andreotti sono premiati e trattati da star. Cosi’ anche Superman finisce per rinunciare.

    Superman e la Famiglia del Mulino Bianco esistono, credetemi, li ho visti con i miei occhi. Solo che non sono piu’ di moda …

  12. vida

    opus dei?
    xnon, mi dispiace per te, ma e’ falso….tutto quello che dici..superman e la famiglia del mulino bianco sono stereotipi..sono quella perfezione irrealizabile ch esolo le religioni vogliono farci credere che esista.
    E’ falso.
    Anche il discorso amanti-valori ferrei,
    non siamo santi?ma uomini
    non sempre pur amando e’ facile condividere la vita con la stessa persona….come fai poi a parlare di valori ferrei..e che siamo macchine???
    scusa tanto ma mi sembra il post di uno sprovveduto…

  13. gaila54

    La casa del Mulino Bianco… forse ognuno di noi ce l’ha nella testa e nel cuore, ognuno diversa da quella dell’altro a seconda di ciò che siamo, forse la fatica più grande è prima costruirla e poi mantenerla in piedi, e non è detto necessariamente che sia SOLO la famiglia, può contenere tutto quello che ci rende sereni…
    Ciao e buonanotte,
    Katia

  14. hewia

    non ci credo!




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: