Bancomat


Stamattina scopro che sono senza soldi contanti, cosa piuttosto frequente, ma oggi devo fare acquisti, quindi vado al bancomat. La banca del mio paese ha da poco inaugurato una stanzina con un Bancomat tutto nuovo. Il precedente che si affacciava in strada l’hanno distrutto dei ladri muniti di ruspa!!!!

Trovo tre persone davanti a me, una è già dentro. Decido a malincuore di aspettare.

La persona dentro si ferma per 5 minuti, fa tutte le sue cose con calma ed esce.

Entra la seconda e spero che acceleri i tempi, ma niente. L’orologio in piazza scandisce lo scorrere di altri 5 minuti.

Esce e i due rimasti fuori, si scambiano carinerie e battute su chi deve entrare per primo. No fai tu, no va bene non ti preoccupare entra tu. Io sono già diventata isterica!!!! Quasi, quasi chiedo se fanno entrare me.

Alla fine decidono di entrare entrambi e capisco dopo il perchè.  Nella stanzetta questi due ci dovevano andare a vivere.

Uno addirittura ha estratto il suo fogliettino dalla fessura, si è appoggiato e con un biro fa di conto. A me sta prendendo un travaso di bile.

L’altro nel frattempo cerca un numero sul cellulare, probabilmente quello del bar per ordinare champagne per brindare alla nuova sistemazione.

Dopo 18 minuti esatti, senza ragione apparente, lasciano la dimora e, incuranti del mio sguardo assassino, si avviano in piazza.

Sono entrata dentro, ho preso i soldi e ho deciso di usare esclusivamente carta di credito da oggi.

Annunci

  1. un tantinello stressata?
    dimmi cara, da quant’e’ che non pratichi? 🙂

  2. Boh

    io vieterei ai pensionati di uscire di casa prima delle 10 per risolvere i problemi di traffico, per evitare le code in banca e alla posta…
    dato che non devono timbrare non possono uscire quando la gente è già sul posto di lavoro????

  3. barisnicoph

    Direi che hai bisogno di una dose massiccia di maschio italico che ti faccia riacquistare la giusta prospettiva: quella che si vede a 90° gradi.
    Auguri

  4. 34 anni e ancora impiegata in una multinazionale???

    Che aspetti? Licenziati immediatamente e vieni anche tu nel magico mondo del precariato! Qui non ci si annoia mai 😉

  5. Elio

    E se le personcine prima di te avessero impiegato tanto tempo per installare qualche “scrambler” per clonarti il bancomat?
    Controlla il tuoo conto.

  6. la prossima volta fai una rapina…

  7. alessandro

    …mantenendo la calma interiore che mi contraddistingue, avrei iniziato a battere selvaggiamente sui vetri urlando…

    comunque invito Repubblica a censurare determinate risposte da parte di lettori con evidenti problemi di natura sessuale che niente di meglio anno da fare

  8. Sono d’accordo con te ma poi ho pensato un attimo e certi lettori, peraltro non obbligati a farlo, non devono essere censurati perchè non meritano neanche quel tipo di attenzione.

  9. lucio

    Scusa ma andare ad un altro sportello no?

  10. Probabilmente il tipo che armeggiava col cellulare stava andando a recuperare il codice del bancomat, molti se lo salvano in rubrica o tra i messaggini!

    Ma… non facevi prima ad usare direttamente il POS nei negozi per pagare i tuoi acqusti col bancomat?

  11. Grande la battuta di Bukaniere

  12. MrX

    Ma, senza bisogno di farsi venire la gastrite, bussare e chidere gentilemente di uscire?

  13. alessandro

    peccato che si chiami skimmer con scrambler

  14. riga

    la colpa e del mortellone merdoso

  15. anna guida

    Perchè la gente pensa solo al sesso?
    Inoltre se si è appagati per questo non lo si menziona sempre.

  16. Amica mia, anche quando non sono stressato odio la gente che non rispetta gli altri, ma ti consiglio di andarti a vedere http://www.romoletto.eu/ cosi’ ti passa lo stress.

  17. lois lane

    sottoscrivo..grande bukaniere!!!
    cmq…io è da stamattina che devo ritirare!!!
    che palle…ops…

  18. Boz

    Io invece consiglerei a repubblica di censurare quelli che nel 2006 scrivono “anno” senza h.
    Quelli sì che hanno problemi seri. Saluti

  19. Fossero tutti qua i problemi… portati sempre un tascabile e leggi in questi momenti morti!

  20. lois lane

    per quanto mi riguarda io affronto ogni fila, con qualcosa da fare…
    ma possibile mai che uno non si può lamentare delle sane caz…te?
    è noioso avere soluzioni per ogni cosa!
    il sano ruolo taumaturgico del lamento fine a se stesso???
    la cosa importante e’riderci lamentandosi…

  21. Alessandro

    mi fa sorridere il fatto che un semplice errore di battitura su una tastiera di ti porti a simili giudizi nei miei confronti… forse può capitare a tutti di SBAGLIARE qualche tasto…forse a qualcuno in meno di pensare esclusivamnte al sesso scrivendo volgarità rivolte esplicitamente al gentil sesso…

    Saluti anche a te

  22. E quindi?

    pensa…in giappone la carta di credito la usano sempre meno poichè hanno capito che è un mezzo di controllo…in ogni caso è così…quando si va da qualche parte tocca fare la fila, c’è chi si sbriga e chi se ne impipa…che ci vuoi fare…

    mha…

  23. Lucignolo

    ..io lavoro in una società che gestisce il traffico nazionale degli sportelli bancomat e del sistema POS.
    Approfittatene gente, alle banche non costa quasi nulla questo servizio, mentre sui costi di gestione conto corrente ci fanno pagare anche la carta per stamparlo!!! Usate il POS!!!

  24. la mia reazione sarebbe stata variabile: in giornata sì un sorriso beato in attesa del messia, in giornata no intervento piccato con conseguente discussione a toni accesi

  25. Xnon

    Clio, si vede che sei una donna … io avrei cominciato a tempestare la cabina di pugni e a gridare come un ossesso finche’ non uscivano … e si vede che sei anche una tipa calma, perche’ hai la pazienza di fare le file … io uso carta di credito e pos da una vita (e la mia banca NON mi accredita costi per queste operazioni) e se proprio devo ritirare tramite POS, mi scelgo sempre sportelli a basso traffico

  26. Fabio

    Questo è nulla, pensa che mi è capitato di vedere dei barboni dimorare nei bancomat “indoor”.Usano una tessera prob. scaduta e stazionano allegramente in loco.
    E qualche volta usano il locale anche come toilette….

    …quindi ti è andata ancora bene.

    Saluti e baci

  27. Himmler

    Confessione: una volta, ad Aosta, mio figlio di tre anni aveva urgenza di fare la cacca e non c’era un bar in vista. Piangeva disperato e non poteva farla per strada. Mia moglie l’ha infilato nella cabina del Bancomat ed io ho fatto la guardia. Il Bancomat ci ha salvato la vita! Per dovere di cronaca, la roba è finita nel cestino degli scontrini: un po’ di puzza ma è rimasto tutto pulito.




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: