Le vignette satiriche. Il fuoco sulla benzina


In questi giorni sono molto occupata a lavoro a causa delle proteste e degli scontri derivati dalla pubblicazione di vignette che ritraggono il Profeta, alcune anche in maniera satirica. I musulmani ritengono questo gesto blasfemo ed allora protestano.

In alcuni paesi che si denotano per povertà diffusa e analfabetismo, dove la democrazia è inestente, sono scoppiate violentissime manifestazioni ed il bilancio dei morti, già pesantissimo, è ancora destinato a crescere.

Io sono esterefatta. Vorrei chiedere ma perchè? Perchè morire per una cosa simile? Certo anch’io se sento bestemmiare mi risento, magari protesto anche ma da qua a rimetterci la vita? Forse non posso far equivalere una bestemmia all’offesa che i musulmani sentono ma lo stesso non riesco a giustificare la perdita della vita? E anche se morendo andassi in Paradiso o giù di lì ma val la pena sprecare questo bene prezioso datomi da Dio o da Allah stesso in questo modo? Come si può morire perchè un cretino indossa una maglietta ( mi riferisco alla pagliacciata di Calderoli)?

Comprendo che non è quel gesto che ha direttamente provocato la morte ma i gesti, specialmente in talune situazioni, hanno un peso notevole e chi li fa si deve porre dei limiti, deve capire e comprendere a cosa possono portare?

E le stesse domande nell’identica forma  le vorrei porre anche a coloro che sostengono le tesi antioccidentali e preferiscono dirigere proteste e rabbia verso questi canali per non correre rischi che la stessa rabbia possa rivolgersi verso loro stessi, fautori di ignoranza e povertà. Ma perchè i mullah, le guide spirituali musulmani e l’Islam moderato non si sentono? Dove sono? Non ci credo che tutti la pensano come gli scalmanati che muoiono, ma gli altri dove sono?

Mi va anche bene AFEF in televisione dice di tacere per il momento ma se invece ci limitassimo a parlare solamente, forse non si arriverebbe a niente ma magari ci si conoscerebbe un po’ meglio.

Non voglio urlare ma non voglio nemmeno stare zitta, voglio parlare.

E poi leggo oggi la notizia che la Fallaci – la stessa che ha scritto Inshallah ed Un Uomo? – sta disegnando anche lei delle vignette di Maometto. Ma perche?

Annunci

  1. Già anch’io la penso come te..
    Fai un salto sul mio blog?
    Gero

  2. Secondo me è un problema di cultura diversa (nè superiore nè inferiore). Un popolo che accetta che i suoi ragazzi sacrifichino scientemente la vita facendo i kamikaze con la benedizione delle loro madri, è diverso da noi. Abbiamo altri valori noi e loro e quindi il dialogo e la comprensione sono molto difficili. Disprezzo gli esseri alla Calderoli perchè non hanno alcuna sensibilità umana nè un minimo ci cultura.
    Quanto alla Fallaci, non so di chi tu parli. La grandissima scrittrice, giornalista, umanista ed intellettuale Oriana Fallaci è morta trent’anni fa.
    Orso (che amava Oriana) Marsicano

  3. concordo con Orso, nel senso che anche secondo me le due culture sono estremamente diverse e producono comportamenti rispettivamente incomprensibili perchè si basano proprio su una forma mentis che non ha niente a che vedere. Il fatto è che il dialogo generalmente può essere lo strumento per smussare gli angoli e capire che irrigidirsi su una posizione non è che il primo passo verso l’estremismo – il vero pericolo per l’uomo, in qualunque ambito e forma si manifesti.
    Purtroppo pare che certe religioni siano più radicate, sentite e diffuse nelle proprie culture di appartenenza ripsetto alle altre, dico purtroppo solo nel senso che questo le rende più esposte a possibili estremizzazioni… di cattolici estremisti, per esempio, ce n’è molti meno e di kamikaze cattolici mi pare di non aver sentito parlare… ed è proprio per questo, per il nostro “background” diverso che non riusciamo a concepire una forma così incisiva di spiritualità. Non la concepiamo, ergo non la capiamo, ergo ci spaventa… e i più ignoranti – o cretini, a seconda – reagiscono come reagiscono… mi sto dilungando. tu come stai?

  4. temp

    a me hanno spiegato, non so se è vero, che il problema è che gli arabi, o islamici che protestano non hanno mai visto le vignette, per evidenti motivi, ma hanno avuto una descrizione dai loro capi religiosi più fanatici. Pare che la descrizione sia un pò di fantasia, e che non corrisponda alla realtà, ora non sò bene, ma forse come succede in questi casi si tratta di una montatura politica, e la riprova è che tutto è scoppiato più di due mesi dopo la pubblicazione. resta scontato che calderoli è un pirla….

  5. Scat

    …è che manca il rispetto da troppo tempo in questo mondo…




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: