Meno male che sono un cuor contento


Meno male che mi è passata. In fondo io sono un cuor contento e basta poco per farmi passare la piva, anche se veramente quella del 1° dell’anno era veramente giustificata ( e comunque se non lo era non potrei mai ammetterlo ).

Mi è pervenuto un SMS di scusa da G che in parte attenua il suo atteggiamento  e non me la sento di andare avanti, tanto come ha detto il buon Raschia se lui fa fatica a starmi dietro ed io corro pure….. il resto viene da sè.

La cosa che oggi mi ha, però, veramente rassenerato è stata la stesura di un libricino per il mio bimbo. A scuola gli hanno chiesto di portare un libro con le più belle favole di Esopo, così non trovandolo in libreria ho deciso di stampaglierlo io scoppiazzando a dx e manca le favole. Il risultato è bellissimo. Non ne posso più di uccelli, volpi, topi e cani parlanti ma il risultato è eccezionale e Andy sarà feliccissimo quando lo vedrà.

Visto la fatica una favola la dedica a tutti voi: Morale – Non lasciarsi mai abbattere

LA CORNACCHIA e LA BROCCA

Una cornacchia mezza morta di sete trovò una brocca che una volta era stata piena d’acqua. Quando infilò il becco nella brocca per abbeverarsi, si rese conto che vi era rimasto soltanto un goccio d’acqua sul fondo. Provò e riprovò inutilmente.

D’un tratto le venne un’idea e, preso un sasso, lo gettò nella brocca.

Poi prese un altro sasso e lo gettò nella brocca.

Ne prese un altro e gettò anche questo nella brocca.

Ne prese un altro e gettò anche questo nella brocca.

Ne prese un altro e gettò anche questo nella brocca.

Ne prese un altro e gettò anche questo nella brocca.

Ne prese un altro e gettò anche questo nella brocca.

Pian piano vide l’acqua salire verso di sé e, dopo aver gettato ancora altri sassi riuscì a bere salvandosi la vita. A poco a poco si arriva a tutto.

Annunci

  1. fantastica metafora della vita…grazie mi serviva.

  2. La favola della cornacchia l’ho letta in seconda elementare, le favole sono la morale, fondamentali per l’educazione, complimenti per l’impegno nella tua ricerca.

  3. Clio, cara Clio
    Brava. Stai pensando in positivo. Non ho capito bene la problematica dei tuoi ultimi due post, ma se parli di tuo marito (come deduco dal commento di Minnie)tieni conto che siete in tre, e il piccolino ha la precedenza su tutto. Spero di non aver scritto a sproposito.
    Ah, un’altra cosa. Mi è piaciuta la tua capacità di fare autocritica. Sei proprio una donna intelligente. E per me è il massimo complimento.
    Orso

  4. clio1111

    …Ti scrivo semplicemente perche non sapevo che ci fosse una Clio piu grande di me.. :)Mi spiego meglio,anche io mi chiamo Clio e ho 19anni..sapevo che ci fosse una clio a Roma,una in calabria..ma di te nn sapevo l esistenza.In un certo senso abbiamo tutte qualcosa in comune perche è abbastanza raro trovare qualcuno che si chiama come noi.Io ormai mi sn rassegnata alle battutine ignoranti del tipo:”..Come la macchina?”oppure:”16valvole?”Tutto qui…sono stata presa da qualcosa che ha voluto farmi scrivere questo.Ciao :))




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: